Brescia

BRESCIA, LA LEONESSA D’ITALIA

panoram

5 Novembre 1973, lascio la cittadina di Gorgonzola in provincia di Milano per raggiungere la città Brescia.

Da quel giorno sono trascorsi ben 44 anni ed ancora mi trovo a vivere in questa città, non per mia scelta volontaria ma per un ordine di trasferimento d’ufficio. Poco male, pensai a quel tempo, mi avvicino di un bel tratto dalla precedente sede per raggiungere i miei genitori residenti a Portomarghera. Due ore di treno o di auto per percorrere 170 chilometri, tale è la distanza che separa le due località. In questi anni di mia permanenza a Brescia ne sono accaduti di fatti, lieti e non. Nel frattempo mi sono sposato, messo su casa, sono nati figli e la vita è trascorsa con alterne vicende nel bene e nel male. Proprio qua sono diventato radioamatore non appena sono andato in pensione e devo dire che sono rimasto soddisfatto di questa scelta, perché anche se non sono molto attivo, qualcosa riesco a fare e questo mi tiene abbastanza impegnato.

Per descrivere tutto quello che Brescia offre ci vorrebbero molte pagine ma non è questa la sede che ritengo adatta allo scopo.
Mi limito solo a ricordare che nel corso della sua esistenza è stata città romana, medioevale, risorgimentale di cultura e per finire ai nostri giorni: città industriale ed economicamente evoluta.

Le viene dato l’appellativo di “Leonessa d’Italia” in onore all’eroismo dei suoi abitanti i quali durante l’occupazione Austro-Ungarica resistettero per ben dieci giorni all’assedio delle truppe austriache subendo numerose perdite umane.

Seconda città della Lombardia dopo Milano, ha strutture pubbliche numerose e ben organizzate alle quali si uniscono anche molte iniziative di carattere privato. La gente è molto laboriosa e riservata, bada ai fatti propri. La città ha la virtù delle piccole metropoli e cerca di esprimerla soprattutto nei servizi pubblici di più che di discreta efficienza. Essa si
è dotata negli anni di un invidiato impianto cittadino capace di fornire acqua calda centralizzata a tutte le famiglie. Così che ogni abitazione ha la prerogativa di non usare alcun tipo di combustibile per produrre calore in quanto viene fornito dalla centrale cittadina.  Funziona anche una metropolitana leggera che ad opera ultimata attraverserà la città da est ad ovest e da nord a sud.

Per quanto riguarda i radioamatori bresciani, essi hanno ha disposizione una sede ben organizzata e i componenti sono persone altamente qualificate nelle varie attività radiantistiche. Peccato che io non sia un assiduo frequentatore della locale sezione ARI. Mi limito a sporadiche visite ma quando mi faccio vedere trovo sempre qualche amico OM, con il quale scambiare quattro chiacchiere sugli argomenti che prediligo, sempre nei limiti delle mie conoscenze che, ad onor del vero, non sono poi molte.
Trovo il “radiantismo” molto affascinante e le attività che si possono intraprendere sono molteplici. La sezione pubblica mensilmente “La Radiospecola”, un giornalino che si occupa, oltre che della normale attività, anche di radiotecnica, storia e curiosità. Chi volesse scrivere qualcosa di interessante in materia può trovare spazio su questa rivista.

Come accennato poc’anzi la sezione radioamatoriale di Brescia è molto attiva nel campo radiantistico. Tra le varie attività svolte ce n’è una molto importante che annualmente le viene affidata e i radioamatori bresciani ci tengono moltissimo a fare bella figura nei confronti dell’opinione pubblica. Viene dato l’incarico di effettuare la radioassistenza al rally automobilistico delle Mille Miglia. Questo viene eseguito con molta scrupolosità da parte degli OM cittadini e data la mole di lavoro da svolgere per questa manifestazione sono costretti a chiedere la partecipazione di OM di altre sezioni come quelle di Cremona e Mantova. Molte volte mi è stato chiesto di collaborare a questa radioassistenza, tutti quelli che ne prendono parte dicono che nonostante la mole di lavoro e la stanchezza è sempre una bella esperienza. Io per pigrizia, ho sempre rifiutato, ma chissà se un giorno non mi decida a parteciparvi.

Mappa Italia- Lombardia

mappa

*************************************************************************************

Radioamatori alle prese con i rally

rally